Controllore batterie NASA Marine BM1 - Battery Monitor

Nasa Marine Battery Monitor

Acquista cliccando qui il Battery Monitor NASA Marine.

Il Battery Monitor è uno strumento molto utile a bordo, che serve per tenere sempre sotto controllo lo stato di carica delle batterie e controllare i consumi istantanei di energia elettrica.

Un Battery Monitor, infatti, normalmente fornisce le seguenti informazioni

TENSIONE DELLE BATTERIE (VOLTS)

Questa è sicuramente un’informazione utile (anche se non particolarmente sofisticata) per capire se le batterie sono cariche oppure no. Diciamo comunque che fra tutte le informazioni fornite da questo strumento, questa è la meno preziosa, anche perché di solito un voltmetro è sempre già presente nella strumentazione di base della barca

CONSUMO ISTANTANEO / CORRENTE DI CARICA ISTANTANEA (AMPERE)

Questo dato invece è utilissimo. Indica quanta corrente, in Ampere, sta uscendodalla batteria durante il processo di scarica, oppure quanta ne sta entrandodurante la ricarica. In effetti il valore visualizzato è la somma di queste due componenti (correnti di scarica e carica). Supponiamo, ad esempio, di avere il frigorifero acceso (consumo 5 Ampere) e un pannello fotovoltaico o altra fonte di energia che sta generando 8 Ampere di corrente. In questo caso il monitor visualizzerà una corrente positiva (cioè di carica) di 3 Ampere (8 – 5). Se correttamente installato, il monitor terrà conto di qualsiasi utenza di bordo e di qualsiasi generatore di corrente collegato alle batterie (alternatore del motore, pannelli, eolico, caricabatterie da banchina, ecc. ecc.)

CONTATORE DELL’ENERGIA EROGATA (AH)

Anche questa è un’informazione preziosa. Si tratta di un contatore che indicaquanta energia (cioè Ampere*ora – Ah) ha erogato la batteria a partire dal momento in cui il contatore è stato azzerato. Facciamo un esempio: a batteria completamente carica il contatore viene azzerato manualmente e partiamo per una veleggiata. Dopo qualche ora la batteria avrà erogato energia per far funzionare le utenze di bordo. Questo contatore ci dirà esattamente quanta energia sarà stata consumata. Supponiamo 50 Ah. Se accendiamo il motore, l’alternatore fornirà energia alle batterie ricaricandole. Supponendo che dopo un’ora il nostro alternatore abbia fornito alle batterie 30 Ah di energia, il contatore mostrerà il valore di scarica di 20 Ah. E’ naturale che le batterie saranno cariche al 100% quando il nostro contatore segnerà di nuovo zero. Dunque questo dato è fondamentale per capire quanto scariche (o cariche) siano le batterie. Il livello di carica va ovviamente confrontato con la capacità nominale delle batterie installate.

 

STATO DI CARICA DELLE BATTERIE (STATE OF CHARGE O SOC)

Questo è solo un valore percentuale che ci dà un’idea intuitiva di quanto siano cariche le batterie. 

 

Come si installa il Battery Monitor

L’installazione è abbastanza semplice: la cosa più complicata caso mai è fare arrivare i 4 cavetti sottili dal punto in cui il monitor verrà installato, fino alla batteria.

Di questi quattro cavetti, due vanno collegati ai poli positivo e negativo della batteria (sono quelli che alimentano il Battery Monitor e gli consentono di visualizzare la tensione ai poli della batteria). Gli altri due devono invece essere collegati ai due terminali dello Shunt (fornito insieme al Battery Monitor) che deve essere a sua volta collegato al polo negativo della batteria. Lo shunt servirà al Battery Monitor per calcolare quanta corrente sta entrando/uscendo dalla batteria.

Qui sotto potete vedere lo schema di collegamento. 

Acquista cliccando qui il Battery Monitor NASA Marine

Installazione Battery Monitor